Autore: Gian Luca Bertaccini

Ho deciso di scrivere questo articolo perché molto spesso gli imprenditori o i responsabili della comunicazione di PMI che incontro quotidianamente mi fanno questa domanda:
“Perché il mio sito web non mi ha mai portato veri clienti?” 
In altre occasioni questa domanda non mi è stata fatta direttamente, ma ho poi scoperto essere uno dei motivi per cui molti imprenditori sono restii a dedicarsi seriamente al proprio sito.
Insomma, investire tempo e denaro sul tuo sito web aziendale può sembrare inutile se per ANNI non ti ha portato veri nuovi clienti. Questo lo posso capire.
Sia io che te sappiamo benissimo che di qualsiasi tipo sia la tua azienda, che tu venda prodotti o servizi, NUOVI CLIENTI = + FATTURATO.

Se ti rispecchi in quanto scritto finora, proviamo a capire insieme perché il tuo sito web aziendale non ti ha mai portato nuovi clienti. 

Ancora oggi molti imprenditori italiani sono convinti che il sito web aziendale sia una sorta di Brochure Online - infatti ogni giorno molti mi chiedono un preventivo per realizzare un “sito vetrina”. 
La verità è che per tantissime PMI come la tua il sito web oggi può e deve essere il principale strumento di lead generation automatica e acquisizione di nuovi clienti.
Se anche tu ritieni che oggi il tuo sito sia una vetrina o il tuo biglietto da visita online, probabilmente abbiamo già scoperto una delle ragioni per cui non ti ha mai portato nuovi clienti.

Infatti, se la tua idea di realizzare il sito web aziendale corrisponde a contattare una web agency che lo sviluppi in fretta per poi potertene “dimenticare” una volta pubblicato, è molto difficile che tu riesca ad ottenere risultati. 
(parlo di risultati tangibili, come nuovi clienti in target che ti contattano ogni giorno per richiedere il tuo prodotto/servizio).

Forse è per questo che fai fatica a dare un “valore” al tuo sito web – perché al momento non sei in grado di misurare esattamente quanti nuovi clienti e opportunità ti sta portando.
Insomma:
Se fin dall’inizio hai “pensato” il tuo sito web come un biglietto da visita o una brochure online, e non come a un efficace strumento di customer acquisition, è perfettamente normale che non abbia mai generato automaticamente nuovi clienti alla tua azienda.
Per provare a capire insieme le ragioni per cui il tuo sito non ti porta risultati concreti, ho pensato di mettere per iscritto le 4 domande che faccio a tutti gli imprenditori che incontro a proposito del loro sito web aziendale. 
Cominciamo: 

1) Il tuo sito web si distingue da quello dei tuoi competitor?

Se il tuo sito è stato realizzato ricalcando fedelmente quello dei tuoi concorrenti, perché chi non ti conosce dovrebbe scegliere proprio la tua azienda fra tante? 
Molte volte gli imprenditori con cui lavoro hanno il vero e proprio terrore di non allinearsi a quello che fanno i loro concorrenti online – per paura di andare a realizzare qualcosa di diverso da quello che la propria clientela si aspetta.
Ma sei poi così sicuro che la comunicazione online dei tuoi concorrenti stia funzionando? Forse anche loro si stanno facendo le stesse domande che ti fai tu, ma non hanno il coraggio o la voglia di cambiare.
Forse allora sarebbe il caso di puntare sulle cose che ti differenziano da loro per poter catturare il tuo cliente, non credi?

2) Il tuo sito è tecnologicamente aggiornato?
Più del 50% delle ricerche online vengono fatte da mobile: se il tuo sito non è responsive hai un problema serio, perché vuol dire che non è ottimizzato per gli smartphone e i tablet. 

Inoltre devi sapere che dal 2016 Google penalizza ufficialmente i siti non ottimizzati. 
Se il tuo sito è responsive, la problematica che hanno ancora davvero TROPPI siti è ormai alle spalle: ma nel 2019 questo è davvero il minimo indispensabile.

Facciamo un altro esempio: hai protetto il tuo sito web con il protocollo HTTPS?
Se la risposta è no, sappi che Google potrebbe penalizzare il tuo sito rispetto a quello dei tuoi concorrenti che lo hanno fatto. 

Inoltre i tuoi potenziali clienti saranno più titubanti a lasciare i propri dati sul tuo sito, perché i principali browser come Google Chrome, Mozilla Firefox e Safari gli segnaleranno che il tuo sito NON è sicuro, e che quindi farebbe meglio a non compilare alcun form di contatto. Per non parlare della possibilità di effettuare un pagamento online magari lasciandoti i dati della sua carta di credito!

E questi sono solo due esempi.

Purtroppo oggi, così come i tuoi macchinari o il tuo gestionale, anche il tuo sito web deve essere costantemente aggiornato tecnologicamente per funzionare bene e portarti risultati.
 
3) Ti sei occupato personalmente del tuo sito web?

Oppure hai delegato la maggior parte del lavoro, magari allo stagista di turno? 
Questo è un errore che tantissimi imprenditori e responsabili commettono, non occupandosene in prima persona proprio perché (rifacendomi al concetto iniziale che ti ho detto) pensano "Tanto è solo una vetrina sul web!". 
Non è proprio così: devi metterci quello che solo tu puoi dare. Quel tuo personale imprinting che darà al tuo sito web, ai tuoi contenuti, al tuo storytelling, farà la differenza tra il tuo sito e quello dei tuoi concorrenti
Non dimenticare mai che nessuno meglio di te conosce il tuo business, i tuoi competitor e soprattutto le vere potenzialità della tua azienda
Quando decidi di realizzare il sito web della tua nuova impresa, oltre a un investimento di carattere economico, dovresti pensare anche alla tua personale attenzione necessaria alla riuscita del progetto.
Insomma, come imprenditore, il sito Web della tua impresa è una cosa di cui ti dovresti occupare seriamente, delegando il meno possibile all’interno della tua azienda. 
Questo perché è in grado di portarti grandi risultati, ma solo se sarà il frutto di una sinergia vincente fra la tua esperienza del prodotto e del tuo business da una parte, e le conoscenze di Web Marketing dell’agenzia che realizzerà il sito web dall’altra.

4) Quante visite riceve il tuo sito web?
Partiamo dal presupposto che il numero di visite in sé non è un dato che può dirti se il tuo sito web funziona o no: ciò che conta davvero sono le conversioni (per esempio il numero di potenziali clienti che ogni settimana ti contattano attraverso il sito web).

Il senso di questa domanda però è un altro: lo sai tu quante visite riceve il tuo sito web? 
Probabilmente conosci – almeno indicativamente – la risposta a questa domanda. So che è un “numero” che persino agli imprenditori meno attenti al web marketing piace conoscere.
Ma quando hai avuto tempo di controllare questo dato l’ultima volta? Da dove arrivano i visitatori del sito web? Come lo hanno trovato? Sono in linea con il tuo target?
Se sei bene informato su questi dati, bravo! In caso contrario dovresti trovare un modo per seguire più da vicino le statistiche relative al tuo Sito Web.
Conoscere e analizzare spesso queste statistiche vuol dire capire che cosa sta funzionando e cosa non sta funzionando nel tuo business online.
Probabilmente per entrare in una dinamica un pochino più approfondita ti servirebbe l'aiuto di persone esperte, magari di una web agency o di un consulente che conosca a fondo la materia che ti possa aiutare.
Mi rendo conto che come imprenditore sei pieno di impegni e le tue giornate sono sempre full, ma tenere sotto controllo i dati permette di effettuare quelle modifiche correttive che fanno la differenza tra un sito web vincente che genera lead e fatturato e uno inutile finito nel dimenticatoio subito dopo la sua pubblicazione.

Grazie mille per avere letto questo articolo, spero di averti dato qualche suggerimento utile
Come al solito, se vuoi farmi qualche domanda commentare l'articolo qui sotto, scrivermi a info@italiamultimedia.com oppure puoi chiamare al 02 20404561 e parlare con me o uno dei miei collaboratori.
Grazie mille!
Gian Luca