Loading
Indirizzo :

Viale Giustiniano, 5
20129 Milano

Telefono :

02 20404561
(Al momento il nostro team sta lavorando in Smart Working)

L'inbound marketing, in termini semplici, riguarda una serie di processi atti ad aiutare i potenziali clienti a trovare la tua azienda. Un metodo che agisce spesso prima che il cliente sia pronto a effettuare un acquisto, stabilendo un contatto in anticipo che potrà trasformarsi in una spinta verso il tuo marchio e, in definitiva, in lead generation ed entrate.
L'inbound marketing, per farla ancora più semplice, utilizzerà come sua leva il content marketing, ovvero contenuti del blog, l'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), una comunicazione mirata sui social media, le email e gli e-book gratuiti (freebie) per creare la "consapevolezza del marchio" e attrarre nuovi clienti.
Mentre il marketing tradizionale (outbound marketing, marketing cioè in uscita) mira a cercare i clienti sparando nel mucchio, il marketing in entrata si concentrerà sulla visibilità mirata, così che i potenziali acquirenti vengano da te perché davvero interessati. Approfondiamo che cos'è l'inbound marketing, come funziona e quali problemi può risolvere nella tua attività B2B.

Come funziona l'Inbound marketing

In parole povere le aziende che utilizzano l'inbound marketing devono creare nuovi metodi per far raggiungere sempre più la consapevolezza di un bisogno al cliente potenziale.
Avere un'azienda duratura significa innanzitutto sviluppare relazioni e generare lead non credi?
Quando tu proponi dei contenuti interessanti per il tuo settore ti rendi attraente agli occhi dei clienti, educhi il tuo pubblico al tuo prodotto, gli crei delle esigenze che non credeva di possedere.
I consumatori, attraverso i tuoi contenuti, troveranno la tua azienda in modo apparentemente naturale, si sentiranno inoltre meno "pressati nella vendita" e otterrai una maggiore influenza sulle loro future decisioni emozionali d'acquisto.
 La parte migliore di questa metodica di web marketing? I contatti in entrata sono interamente organici (quindi non connessi al budget che spenderai con le ads), ci si baserà sulla comprensione profonda del cliente piuttosto che sul budget. Inoltre l'inbound marketing:

  • Ha la potente capacità di mettere i clienti al posto di guida, mettendoti in contatto con persone che sono sinceramente interessate a ciò che hai da dire
  • Fa miracoli con le condivisioni sui social media in merito alla consapevolezza del marchio
  • I contenuti molto apprezzati indicizzeranno il tuo sito e i tuoi canali sui motori di ricerca
  • Otterrai lead più qualificati spendendo molto meno denaro rispetto al marketing tradizionale
  • Svilupperai fiducia nel tuo brand, accrescendo la reputazione e l'autorità nella tua nicchia

Per fare centro con questa metodica dovrai però scoprire cosa vogliono i clienti prima coi contenuti, e poi solo in seguito coi tuoi prodotti, fornendo esattamente le risposte che stanno cercando nel momento preciso in cui ne hanno bisogno.

Inbound Marketing per B2B: quali problemi può risolvere?

Il content marketing può essere un ottimo alleato se ti occorre una strategia a lungo termine non troppo costosa e ti aiuterà aumentare la brand awarness (consapevolezza del marchio) le preferenze e, in definitiva, le tue entrate. Ma quali problemi può risolvere nel pratico?

  • Problema 1: ho bisogno di aumentare la brand awarness. Il 95% degli acquisti inizia con una ricerca online. Se la tua azienda appare in cima ai risultati di ricerca o è molto attiva sui social network, potrai aumentare organicamente la consapevolezza del tuo marchio. Per fare ciò dovrai assicurarti di avere il contenuto che faccia centro (attenzione al copywriting!) mostrandoti correttamente sui differenti canali.
  • Problema 2: voglio che mi preferiscano rispetto al competitor. Educando, intrattenendo e interagendo con i potenziali clienti mentre fanno un pensierino sull'acquisto da effettuare, creerai fiducia e aumenterai la probabilità che ti scelgano rispetto a chi non fornisce informazioni chiare. Non sottovalutare mai l'impatto economico nel diventare un "volto familiare".
  • Problema 3: ho bisogno di generare più lead ma ho poco da investire. I tuoi risultati si moltiplicheranno via via che diventerai più abile nella creazione e nella cura dei tuoi contenuti attraendo sempre più lead organici. Questa metodica si basa sulla qualità non sul budget.
  • Problema 4: non sono sicuro di avere il personale adatto per fare inbound marketing. Questa tecnica di web marketing funziona solo se c'è costanza. Affidati a chi è in grado di svilupparti una buona strategia di web marketing delineandoti temi chiave, contenuti e distribuzione.

Inbound marketing: guida pratica per B2B

Come iniziare a fare inbound marketing? Senti parlare di pianificazione, implementazione e ottimizzazione ma dietro a queste parole altisonanti cosa si nasconde? Ecco uno schema che riassume i passaggi salienti:

  • Definisci i tuoi obiettivi di business e le buyer personas. Identifica il tuo pubblico di destinazione e impara tutto ciò che puoi su di loro. Non puoi scrivere contenuti per "informare ed educare" i tuoi clienti finché non conosci il tuo pubblico.
  • Perché il tuo pubblico dovrebbe ascoltarti? Hai bisogno di raccontare una storia unica e avvincente (mai sentito parlare di storytelling?). Poni una maggiore enfasi sulla personalizzazione e sulla pertinenza e farai centro.
  • Scegli le tue piattaforme. I tuoi contenuti sono preziosi e tu non potrai essere ovunque. Scegli dove veicolarli senza disperdere energie e segui un calendario, questo ti renderà più affidabile agli occhi dei clienti.
  • Analizza sempre i risultati. Per ottimizzare il tuo web marketing su base settimanale dovrai controllare i dati. Solo monitorando visite e interazioni potrai capire quanto sono stati efficaci i tuoi sforzi.

Scopri come far funzionare l'inbound Marketing con Full Power®

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter