Loading...
Skip to Content

Guida SEO per principianti e piccole imprese

Italia Multimedia
Italia Multimedia
Italia Multimedia

Ultimi posts

Questo articolo è una guida alla SEO per principianti e piccole imprese scritta in modo tale da partire proprio dalle basi e indirizzarsi a chi non sa nulla dell'argomento.
Se hai un'azienda avrai sicuramente sentito nominare la SEO e la connetti subito all'idea dell'"essere primi su Google" lo sappiamo.
In genere, per nostra esperienza d'agenzia, sappiamo anche che l'esigenza di primeggiare sui motori di ricerca nasce quando il sito non genera più lead e giace solo soletto senza alcuna visita. Una voce lontana ti dice che puoi intervenire con la SEO ma non sai ancora come.
Se cerchi qualcuno che ti spieghi la SEO base per piccole imprese, con una guida per principianti chiara e snella, eccoci pronti a partire.

Guida SEO per principianti e PMI: da dove partire

Partiamo dall'abc, cosa vuol dire SEO? Si tratta dell'acronimo Search Engine Optimization.
Il significato della SEO sta nel processo di miglioramento stesso del tuo sito web, essa dovrà portarlo più in alto tra i risultati di ricerca, farti prediligere nelle ricerche vocali su determinate parole chiave.
Dovrai convincere il motore di ricerca e gli utenti a visitare il tuo sito senza pagare direttamente per la pubblicità. Per rendere migliore quindi il tuo traffico organico è basilare che tu compia questi step:

  • Individuazione parole chiave (le famose keyword)
  • Puntare sull'ottimizzazione on site e on page: migliorare il sito web rendendolo di qualità
  • Sviluppare link building autorevoli off page aumentando la tua popolarità e il trust del sito

Ti sarai accorto che i tempi sono cambiati e che la sola pubblicità offline o passaparola non funziona più del tutto. La nostra guida SEO per principianti parte da questo concetto: quando i consumatori hanno bisogno di qualcosa, tirano fuori lo smartphone ed eseguono una ricerca. Per questo devi assicurarti che il sito sia responsive, sia chiaro e contenga la risposta semplice alla ricerca degli utenti.

Trova l'argomento principe di cui parlare

Come per il piano editoriale dei social network, anche per la SEO base si parte da questo punto. Prima parlavamo dell'importanza di trovare la risposta ai problemi del tuo utente.
Devi individuare qualcosa di davvero davvero interessante per il tuo target e lo devi fare esprimendo tutte le tue conoscenze in materia e con il tuo tono di voce.
Mettiti nei panni del tuo cliente, bada a distinguerlo da quello che è l'intento di ricerca tuo, perché saranno loro a cercare la tua azienda e non tu.
Per fare questo puoi aiutarti anche con il nostro articolo sul target audience qui, scruta inoltre le discussioni in merito all'argomento sui social, come il tuo competitor tratta l'argomento, come i gruppi approfondiscono il topic.

Trova una keyword da associare all'argomento

Una volta che hai capito il significato della SEO e grazie alla nostra guida alla SEO per principianti hai individuato il topic principe devi individuare le tue keyword.
Ci teniamo a sottolineare che fare SEO concerne un circolo virtuoso da instillare sui tuoi canali di comunicazione e non il solo inserimento di keyword. Ormai il nuovo algoritmo di Google usa più di 150 fattori per posizionare una pagina.
Dove dovrai inserire le keyword che hai individuato attraverso Google Suggest, Ubersuggest, e l'ampliamento su AnswerThePubblic?
Siccome ci stiamo occupando di SEO Base ti aiuteremo a rendere in ottica SEO il tuo primo articolo sul blog:

  • Usa la parola chiave nel titolo dell'articolo, mettila all'inizio (prominenza)
  • Impiega la parola chiave nell' URL dell'articolo connettendola alle longtail (le keyword composte da due o più parole di argomenti compatibili e affini)
  • Inserisci la keyword principale nelle prime righe dell'articolo e ogni tanto all'interno del testo senza esagerare, ormai l'algoritmo comprende l'argomento anche senza forzature eccessive
  • Cura la metadescription: le prime righe saranno poi captate da Google e impiegate nel tuo snippet di ricerca quando gli utenti digiteranno qualcosa di affine. Aiutati con programmi semplici come Yoast che in merito ha scritto anche una guida SEO per principianti molto interessante.

Produci contenuti autorevoli, aggiornati, approfonditi

Una volta che hai un argomento principe, una keyword e delle correlate longtail quando inizi a scrivere ricordati di non semplificare troppo l'argomento di cui parli e imitare gli altri. Dopo tutto chi ti legge conosce il settore ed è alla ricerca di contenuti approfonditi. Come si fa ad essere autorevoli? Innanzitutto non plagiando gli altri testi, dando il proprio sapere generosamente a chi legge e aggiornando con approfondimenti continui i contenuti.

Distinguiti dal rumore di fondo che circonda il tuo settore.

Le letture SEO per principianti che consigliamo anche alle PMI

  • Vademecum SEO: Guida 100% pratica dai primi passi al posizionamento di Sara Borghi, Flaccovio Editore
  • La SEO rende felici: Fatti trovare su Google dai tuoi clienti di Tatiana Schirinzi, Ed. Zandegù
  • SEO Google. La guida alla nuova SEO: dagli intenti di ricerca al percorso di acquisto di Francesco De Nobili, Ed. Area 51

Iscriviti alla nostra Newsletter 💌

Ogni mese per te casi studio, editoriali, tutorial e pillole sul mondo digitale, dritti dritti nella tua casella di posta. Per riceverli, compila i campi qui sotto👇

Contatti

Prenota oggi la tua consulenza gratuita.

Compila il form sottostante, inserendo le informazioni principali rispetto al tuo business e ai tuoi obiettivi digitali. Se vuoi, inserisci pure il link al tuo sito web: ci aiuterà a farci un’idea precisa delle tue necessità 😉. In cambio ti ricontatteremo per fissare con te un colloquio gratuito che ti assicurerà:

  • 20/30 minuti di call in cui confrontarti con noi sul tuo business
  • analisi sintetica ma oggettiva dello stato strategico e comunicativo della tua azienda (utile per te, anche se poi scegli di non lavorare con noi)
  • preventivo personalizzato sulle tue esigenze sulla base del nostro metodo Full Power®

Image Description