I cookies di terze parti stanno per scomparire. Ormai lo sappiamo, non è uno scherzo, ma una realtà imminente nel mondo digitale. Google ha annunciato l'eliminazione del supporto ai cookies di terze parti a partire dal 2024 e questo fatto porterà a un radicale cambiamento nei meccanismi pubblicitari online, motivo per cui abbiamo deciso di scrivere questo articolo. Vogliamo darti una panoramica su che cosa significherà questo "futuro senza cookies" e su quali potrebbero essere le dirette conseguenze per utenti, proprietari di siti web e inserzionisti in modo da farti arrivare tranquillo, preparato  e felice di abbracciare questo nuovo cambiamento. Ma facciamo un passo indietro e partiamo dall'inizio.

Cosa Sono i Cookies?

I cookies sono piccoli file di testo che vengono memorizzati sul dispositivo dell'utente quando visita un sito web. Questi file contengono informazioni che possono essere lette dal sito web in seguito, consentendo di mantenere traccia di diverse attività dell'utente.

A cosa servono i Cookies?

 I cookies sono ampiamente utilizzati su Internet e svolgono diverse funzioni utili, tra cui:

  1. Mantenimento dello Stato della Sessione: consentono ai siti web di mantenere informazioni sullo stato della sessione dell'utente. Ad esempio, possono memorizzare le credenziali di accesso in modo che l'utente non debba reinserirle ogni volta che visita una pagina diversa.
  2. Personalizzazione dell'Esperienza Utente: vengono utilizzati per memorizzare le preferenze dell'utente, come la lingua preferita, il tema del sito o le impostazioni di visualizzazione. Questo contribuisce a rende l'esperienza dell'utente su misura durante la navigazione.
  3. Tracciamento e Analisi: possono essere utilizzati per raccogliere informazioni sull'attività di navigazione dell'utente. Questi dati vengono spesso utilizzati per fini analitici, consentendo ai proprietari del sito di comprendere come gli utenti interagiscono con il loro contenuto.
  4. Pubblicità Mirata: vengono spesso impiegati per raccogliere informazioni sui comportamenti di navigazione al fine di mostrare pubblicità su internet focalizzata sugli interessi dell'utente.
  5. Gestione del Carrello: nei siti di e-commerce, mantengono traccia dei prodotti aggiunti al carrello in modo che l'utente possa procedere al pagamento senza perdere le informazioni sulla selezione dei prodotti.
  6. Sicurezza: a volte sono utilizzati anche per migliorare la sicurezza del sito web. Possono contribuire a prevenire attacchi di tipo Cross-Site Request Forgery (CSRF) o Cross-Site Scripting (XSS).<

Tipologie di Cookies

Dal punto di vista strutturale i cookies si dividono in due tipologie:

  1. i cookies di sessione: sono temporanei e vengono eliminati quando l'utente chiude il browser.
  2. i cookies persistenti: rimangono memorizzati sul dispositivo per un periodo di tempo più lungo.

Rispetto all'entità che gestisce e controlla i cookies e ai dati che raccolgono, invece, si dividono in:

  1. i cookies di prima parte: serviti direttamente dal sito visitato, spesso utilizzati per mantenere sessioni di login.
  2. i cookies di terze parti: forniti da terze parti esterne al sito visitato, spesso utilizzati per scopi pubblicitari.

La Controversia sui Cookie di Terze Parti

I cookies di terze parti sono al centro della controversia a causa del tracciamento spesso non consensuale e delle preoccupazioni sulla privacy. Sebbene possano migliorare l'esperienza fornendo annunci personalizzati, infatti, molti utenti si sentono a disagio nell'essere tracciati senza il loro consenso. In risposta a tali preoccupazioni, negli anni sono stati introdotti nuovi approcci e normative, come il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR), per garantire una maggiore trasparenza e controllo da parte degli utenti sulle informazioni raccolte attraverso i cookies. Molte piattaforme e browser hanno poi offerto opzioni per gestire o bloccare i cookies di terze parti, in modo da migliorare il controllo sulla privacy dell'utente. Ma questo sembra ancora non bastare. Ecco perché si è deciso che i cookies di terze parti verranno progressivamente abbandonati a partire da fine 2024.

Perché i Cookie Verranno Eliminati?

Le principali ragioni dietro l'eliminazione dei cookies di terze parti sono:

  1. la privacy: consentono il tracciamento senza il consenso diretto degli utenti, violando le normative sulla privacy come il GDPR.
  2. la sicurezza: possono essere utiizzati per attacchi informatici come CSRF e XSS, mettendo a rischio la sicurezza dei siti web e degli utenti.
  3. frodi pubblicitarie: sono stati sfruttati per frodi pubblicitarie, come il "cookies stuffing", che ha causato vendite false e perdite finanziarie.
  4. risparmio sui costi: eliminare i cookies riduce i rischi associati alla sicurezza e alle frodi, comportando potenziali risparmi economici.

Potenziali Conseguenze di un Futuro Senza Cookie

Mentre il futuro senza cookies promette miglioramenti nella privacy e sicurezza, presenta sfide per utenti, proprietari di siti e inserzionisti.

  1. per gli utenti: beneficeranno della maggiore privacy e sicurezza, con meno preoccupazioni sul tracciamento indesiderato delle loro attività online.
  2. per i proprietari dei siti web: dovranno adottare alternative al tracciamento basato su cookies e garantire esperienze utente coerenti.
  3. per gli inserzionisti: dovranno cercare alternative ai cookies per mantenere annunci mirati, adattandosi a nuove strategie basate su dati di prima parte.

Come Prepararsi a un Futuro Cookieless

La preparazione per un futuro senza cookies, o con limitazioni più stringenti sull'uso dei cookies, richiede diverse considerazioni e adattamenti. Ecco alcune strategie e azioni che da proprietato d'azienda o da professionista del settore potresti intraprendere:

  1. Diversificare le Fonti di Dati: Esplorare alternative ai cookies per la raccolta dei dati, come le tecniche basate su contesto, la profilazione dichiarativa dell'utente e l'utilizzo di dati di prima parte.
  2. Sviluppare Relazioni di Prima Parte: Concentrarsi sulla costruzione di relazioni dirette con gli utenti per acquisire dati di prima parte, ad esempio attraverso programmi di fedeltà, registrazioni volontarie e interazioni dirette.
  3. Implementare Tecnologie di Gestione delle Identità: Sfruttare le tecnologie di gestione delle identità (Identity Management) per consentire agli utenti di gestire in modo più attivo le proprie preferenze e i dati personali.
  4. Rafforzare la Conformità alla Privacy: Garantire la conformità a normative sulla privacy come il GDPR o altre leggi locali. Ciò implica trasparenza, consenso informato e gestione responsabile dei dati personali.
  5. Sperimentare Tecnologie di Analisi Senza Cookie: Esplorare nuove tecnologie di analisi che possano funzionare senza la necessità di cookies di tracciamento, come le tecniche di analisi federate o l'apprendimento automatico senza la necessità di dati personali identificabili.
  6. Investire in Tecnologie Anonime: Esplorare strumenti e servizi che consentano l'analisi dei dati in modo anonimo, senza la necessità di identificare singoli utenti.
  7. Migliorare la Qualità del Contenuto: Concentrarsi sulla creazione di contenuti di alta qualità e altamente rilevanti per gli utenti, riducendo la dipendenza da strategie di targeting pubblicitario basate sui dati.
  8. Monitorare le Evoluzioni Tecnologiche e Normative: Essere consapevoli delle nuove tecnologie emergenti e delle normative sulla privacy in continua evoluzione, adattandosi di conseguenza alle nuove sfide e opportunità.
  9. Partecipare a Iniziative di Settore: Coinvolgersi attivamente in iniziative di settore che affrontano le sfide legate ai cookies e collaborare con altre organizzazioni per sviluppare soluzioni sostenibili.
  10. Formare il Personale: Assicurarsi che il personale sia informato e ben addestrato sulle pratiche di gestione dei dati e sulla conformità alle normative sulla privacy.

I lati positivi di un futuro Cookieless

Un futuro senza cookies può portare oltremodo a diversi benefici e sviluppi positivi. Ecco alcuni lati positivi associati a un ambiente cookiesless:

  1. Maggiore rispetto della privacy degli utenti: in quanto le informazioni personali saranno meno suscettibili di essere tracciate e utilizzate senza il consenso esplicito.
  2. Focus sulla qualità del contenuto: gli editori e i creatori di contenuti potranno concentrarsi maggiormente sulla creazione di contenuti e su storytelling di alta qualità, piuttosto che dipendere eccessivamente dalle strategie di tracciamento per la monetizzazione.
  3. Innovazione tecnologica: l'assenza di cookies può incoraggiare lo sviluppo di nuove tecniche di tracciamento più etiche, rispettose della privacy e orientate all'utente.
  4. Affidabilità delle metriche: la misurazione potrebbe diventare più affidabile, in quanto le informazioni raccolte saranno basate su dati di prima parte e su interazioni dirette con gli utenti.
  5. Approcci di marketing più etici: le aziende saranno incentivate a utilizzare approcci di marketing più etici, basati su consensi informati e relazioni di fiducia con gli utenti.
  6. Sicurezza potenziata: una riduzione del tracciamento tramite cookies può contribuire a una maggiore sicurezza online, riducendo le vulnerabilità associate al furto di identità e alle violazioni della privacy.
  7. Maggiore coinvolgimento dell'utente: gli utenti potrebbero diventare più consapevoli e coinvolti nelle proprie esperienze online, poiché avranno maggiore controllo sulla condivisione dei propri dati.
  8. Equità nell'accesso ai dati: senza la dipendenza dai cookies, si può promuovere un ambiente più equo in cui le piccole imprese e i nuovi attori hanno la possibilità di competere senza dipendere pesantemente dal tracciamento di terze parti.
  9. Conformità normativa: la transizione a un ambiente cookiesless può aiutare le aziende a conformarsi più efficacemente alle normative sulla privacy esistenti e future, riducendo il rischio di violazioni e sanzioni.
  10. Nuove opportunità commerciali: la necessità di trovare alternative ai cookies può aprire nuove opportunità commerciali per sviluppatori, imprese e fornitori di tecnologie che possono offrire soluzioni innovative e rispettose della privacy.

Addio ai Cookies, benvenuto al futuro!

Il futuro senza cookies non rappresenta la fine della personalizzazione online, ma piuttosto un nuovo inizio guidato da pratiche più sicure e rispettose della privacy. Mentre ci dirigiamo verso un panorama digitale senza cookies di terze parti, le opportunità per l'innovazione e il miglioramento delle esperienze utente sono più ampie che mai. In questo nuovo capitolo digitale, l'adozione di strategie intelligenti, l'utilizzo di identificatori alternativi e la priorità della sicurezza consentiranno alle aziende di prosperare in un ambiente in cui la privacy è al centro delle preoccupazioni. Mentre diciamo addio ai cookies, diamo il benvenuto a un futuro più sicuro, trasparente e personalizzato per tutti gli utenti online.

Vorresti che qualcuno ti aiutasse a gestire il futuro dei tuoi cookies? Affidati a Full Power!

Ti piacerebbe conoscere di più sul mondo del web? Iscriviti a IM Academy per imparare le fondamenta del digital marketing!